Loading...

domenica 19 agosto 2012

Strettamente personale

Oggi mi è stato recapitato via web un invito particolare. Una minaccia, nemmeno tanta velata, a farmi “i fatti miei” e a non permettermi di criticare l’operato dell’onorevole Fedele. Ora, io non penso di avere mai offeso Luigi Fedele, che sul piano personale è persona squisita, educata e garbata, con cui ho sempre avuto un rapporto franco e leale. Rivendico però il diritto alla critica, che da parte mia non è mai diventata insulto.
Questo il testo (errori compresi) del commento all’articolo L’autostrada più bestemmiata del mondo:

Caro Domenico visto il tuo innamoramento costante ed incessante nel citare l'on FEDELE che, come ben sai nel tuo animo frustrato nelle vesti del più grande scrittore Corrado Alvaro, si sta battendo per il suo paese affinchè si abbia uno svincolo degno e meritevole di un paese come il nostro Sant'eufemia ma anche Sinopoli e la vostra tanta amata "Delianuova". Quindi se non vuoi essere "richiamato" per l'ennesima volta ti invito a non parlare più di Fedele, inoltre come tu ben sai nel Quotidiano della Calabria hai scritto un articolo un po di giorni orsono che il sig. nonchè illustre assessore Napoli ti ha consigliato dicendo che tutti si dimettono per far posto ad Arimare prendendo in giro gli elettori eufemiesi. Allora ti esorto nuovamente a farla finita perchè sai un commento non gradito o una parola detta male stavolta non farà di certo piacere. Non ti resta che pensare a ciò che scrivi ti ringrazio spero che tu legga il messaggio e poi dopo averlo letto lo puoi cestinare.

All’anonimo commentatore vorrei solo ricordare che sul web qualche impronta digitale resta, anche quando si commenta in forma anonima. Per cui, non solo non raccolgo l’invito a “cestinare” il commento, ma lo pubblico su un post a parte per dargli maggiore risalto. Intelligenti pauca.

Detto questo:
a) non mi sento un grande scrittore, ma soltanto uno che dice ciò che pensa, a volte indovinando, altre sbagliando;
b) “la vostra amata Delianuova” non è espressione che rispecchia i miei sentimenti di eufemiese innamorato del proprio paese;
c) rivendico il diritto al dissenso, che è l’espressione più alta della libertà di opinione;
d) rassicuro i miei lettori sul fatto che generalmente penso a ciò che scrivo;
e) non scrivo sul “Quotidiano della Calabria” dal 2004. Se qualche volta lo faccio, si tratta di interventi sulla pagina “Lettere al Quotidiano”, sempre firmati con nome e cognome, al contrario dell’anonimo estensore della minaccia di cui sopra. L’articolo in questione non è da me firmato, né potrebbe esserlo, non essendo più io corrispondente per il Quotidiano da otto anni (infatti, è firmato Francesco Iermito);
f) decido io di cosa parlare sul mio blog.

Titolo “strettamente personale” questo post per omaggiare uno dei più grandi giornalisti italiani del ventesimo secolo, Enzo Biagi, titolare di una rubrica così intitolata e autore di una straordinaria e sempre attuale lezione di giornalismo, dignità, indipendenza e libertà.

10 commenti:

Carmen ha detto...

Ribettezzerei il tizio con il simpatico appellativo di "Minacciatore Mascherato"... Ottimo! Questa figura mancava da tempo nella nostra ridente cittadina. Segno evidente di come i tempi cambiano ma le mentalità peggiorano. Ora, poiché (ringraziando il Signore!) non mi sento rappresentata da questo "Zorro de noantri", come lo chiamerebbero a Roma, e credo che la stessa cosa valga per moltissimi cittadini eufemiesi che nel blog di Domenic trovano un'occasione di crescita e di riflessione, mi auguro che un episodio del genere non si ripeta mai più. Sono convintissima del fatto che l'onorevole Fedele non si senta assolutamente "difeso" da un vigliacco ignorante di tal fatta (le quattro righe inviate sono la prova schiacciante della sua scarsa, se non assente, conoscenza delle più elementari regole grammaticali e di educazione).
All'anonimo sprezzante odio nei confronti della comunità deliese vorrei dire solo che se c'è qualcuno che trama contro il buon nome degli eufemiesi quello di certo non è Domenic: i tuoi "amorevoli consigli telematici" non ci fanno fare una bella figura come comunità, ci rendono ridicoli e balordi.

Carmen ha detto...

*sprizzante

Cirano ha detto...

spero sia un colpo di sole di qualche tuo compaesano...diversamente mi sembra una delle ultime minacce che Hitler faceva dal suo bunker con una Berlino ormai in mano alle truppe dell'armata rossa.
Tutti questi onorevoli che da oltre venti anni saltano da una poltrona ad un'altra sono destinati a scomparire fra qualche mese, aprile 2013, non lasciando purtroppo nulla nel territorio se non le macerie delle loro clientele.
Fino ad allora continua a scrivere sempre libero come sai fare!!!!

nella ha detto...

Ti sono realmente vicino ..e posso dirti che per non aver risposto ad " un mettiamoci d'accordo" poco tempo fa ad un invito di un signore delle tue parti, poco dopo mi sono trovata una pallotola davanti al cancello... Sempre avanti , amico mio!

Anonimo ha detto...

Oh cavolo sembra che Putin abbia contagiato qualche anima misteriosa in terra calabra anzi direi " eufemiese". Certo l'anonimo di noi eufemiesi ha ben poco, dato che in tutto quello che facciamo ci mettiamo la faccia e anche la firma Continua a fare i tuoi post amico mio il popolo ne ha bisogno. Quello che ho sempre pensato dell' on. Fedele e che il suo problema non e' quello di come egli adempie al suo ruolo datogli dagli elettori, il suo vero problema e' delle persone che gli ruotano attorno ed hanno il potere di esprimere consigli. Enzo Fedele.

Domenico ha detto...

@carmen: sul fatto che l'onorevole Fedele non possa gradire di essere "difeso" così, ci metto la mano sul fuoco io per primo.

@cirano: hai ragione, caligola deve essere stato devastante...

@nella: grazie e, come dici tu, sempre avanti!

@enzo fedele: in effetti, mi aspettavo il polonio... ma per il post sulle Pussy Riot, non per l'articolo sull'autostrada...

Anonimo ha detto...

...Ecco, per due giorni ti lascio carta bianca e mi conbini un pandemonio.

Che poi la gente si incazza!

Un consiglio dai servizi segreti della Regina: evita il sushi

Mario

Anonimo ha detto...

Caro dominic credo che alcune persone pensano di essere ancora in campagna elettorale; gli consiglierei di prepararsi per i prossimi cinque anni con argomenti piu seri in caso contrario continueranno a prendere sonore sconfitte, anche se tutto fa pensare che oramai si sono assuefatti al ruolo di oppositori.
Nino Creazzo.

Enzo ha detto...

Non ti curar di loro ma "sputa" e passa...

Domenico ha detto...

@Mario: mi fido solo della parmigiana di mamma :-)

@Nino Creazzo: è un problema che non mi pongo, specialmente sul blog. D'altronde, dopo che sono state presentate le liste e per tutta la durata della campagna elettorale sul blog non ho scritto neanche un articolo sulle elezioni. Mi è sembrato corretto fare così, per rispetto di chi mi legge e ha opinioni differenti dalle mie sulle questioni politiche del paese.

@Enzo: quando si scrive su temi particolarmente sentiti, bisogna mettere nel conto tutto. Se non fossi consapevole di questo non avrei aperto il blog, del quale vado orgoglioso. Certo, non posso piacere a tutti, ma non aspiro alla beatificazione...